Il Venezuela accetterà tutte le criptovalute?

Il Venezuela accetterà tutte le criptovalute?

La notizia fa decisamente rumore, dato che il Venezuela, per bocca del dittatore Nicolas Maduro, annuncia che tutte le istituzioni statali accetteranno pagamenti in tutte le criptovalute, tra cui ma non solo, la moneta digitale statale chiamata Petro, e da poco immessa sul mercato.

Si tratta di una notizia apparentemente sorprendente, dato che il Venezuela è una repubblica formalmente socialista, nel pieno di una gravissima crisi economica, col governo costretto a rispondere con la forza alle proteste che ormai da anni contestano la legittimazione di Maduro. A prima vista pare strano che una nazione socialista si apra all’uso di strumenti, come bitcoin, ethereum e compagnia, che sono il simbolo stesso della libertà economica.

maduro Venezuela bitcoin

In realtà, la moneta locale, il Bolivar, è drammaticamente svalutato, e quindi alle casse statali conviene di più incassare tasse, tributi e tariffe in monete forti come i bitcoin, che non in Bolivar. Se si incassa in bitcoin, si possono più facilmente pagare le spese dello stato, soprattutto quelle rivolte a comprare materiali importati, o a ripagare il debito estero, piuttosto che con i Bolivar. Lo stesso discorso vale per il Petro, la moneta digitale statale che sarebbe convertibile con un barile di petrolio (per chi si fida del governo venezuelano). Meglio incassare le tasse in Petro che in Bolivar. Il Petro, se davvero verrà mantenuta la convertibilità, ha un valore di fatto legato al valore del petrolio, e può svalutarsi “solo se” diminuisce il prezzo del petrolio (e non è nemmeno detto, dato che potrebbe diventare un mezzo di speculazione sul petrolio stesso).


Ricordiamo che già in ottobre, Christine Lagarde, presidentessa del Fondo Monetario Internazionale, aveva previsto che nazioni prive di una forte moneta nazionale, avrebbero potuto adottare le criptomonete come mezzo di pagamento corrente, in luogo del dollaro o di altre monete “forti”. Di fatto, il Venezuela sembra essere una delle prime.